Zinnia e Garofano

La Zinnia e il Garofano sono due ottime opzioni per i fiori stagionali che possono aggiungere colore al nostro cortile o balcone. Entrambi possono facilmente prosperare per un periodo piuttosto lungo. Le piante di Garofano possono sopravvivere anche fino a dicembre in zone con autunni e inverni miti. Fioriranno di nuovo la prossima stagione dopo un periodo di dormienza. Al contrario, le piante di Zinnia muoiono alla fine della stagione calda, ma dal seme prodotto dai fiori possono nascere nuove piante.
Queste due piante adorabili sono piuttosto economiche poiché tre vasi con garofani e tre vasi di zinnia costano in totale 12 euro (prezzo al dettaglio in un vivaio). Possiamo trapiantarli in un’aiuola del nostro giardino o in una fioriera più grande (jardiniere) sul nostro balcone. Conosciamo meglio questi due fiori popolari.
La Zinnia (Zinnia eleganza) è generalmente una pianta molto tollerante e versatile. È facile da coltivare ed è una delle piante ornamentali più belle che possiamo aggiungere al nostro balcone o giardino. Esistono molte varietà diverse di Zinnia. Le piante crescono meglio in un terreno umido, fertile e ben drenato con accesso costante alla luce solare. In generale, le Zinnie preferiscono temperature comprese tra 23°C e 29°C, con estati lunghe e calde, mentre non amano i cambiamenti climatici improvvisi e i venti freddi. Il pH del terreno dovrebbe essere compreso tra 5,5 e 7,5. In generale, se aggiungiamo del fertilizzante, i fiori cresceranno più velocemente e vigorosamente.
Il Garofano (Dianthus caryophyllus) preferisce un terreno leggermente acido come la Zinnia. In un terreno con pH vicino a 6,5 entrambe le piante possono crescere correttamente e dare fiori lucenti di buona qualità. Allo stesso modo, entrambi preferiscono un terreno ben drenato. L’eccessiva ritenzione idrica in un vaso di fiori o in un’aiuola molto probabilmente ucciderà i nostri garofani. Al contrario, questa specifica pianta può sopravvivere al gelo, poiché resiste anche a temperature sotto lo zero.

Trapianto della Zinnia e del Garofano nel nostro giardino

Per un trapianto di successo di entrambe le piante nel nostro giardino, il terreno dovrebbe essere abbastanza caldo, con una temperatura di 21-26°C. Evitiamo di trapiantarli troppo presto in primavera o troppo tardi altrimenti le piante soffriranno. La stagione della fioritura della Zinnia e del Garofano inizia nella seconda metà della primavera. È preferibile scegliere un punto soleggiato del nostro giardino, poiché entrambe queste piante hanno bisogno di almeno 6 ore di sole giornaliere per produrre fiori di buona qualità. Zinnie e garofani preferiscono crescere in grandi aiuole o fioriere.
Fabbisogno nutritivo e fertilizzazione delle piante di Zinnia e Garofano
La regola generale in questi due fiori è aggiungere qualsiasi fertilizzante necessario circa un mese dopo il trapianto. Esistono due opzioni. La prima consiste nell’aggiungere qualche granello di fertilizzante 15-15-15, preferibilmente a lenta cessione. Per fare in modo di rilasciare i nutrienti da questo tipo di fertilizzante, dobbiamo innaffiare subito dopo l’applicazione. La seconda opzione consiste nell’aggiungere fertilizzante liquido in queste proporzioni 5-10-10. Da questo momento in poi, possiamo aggiungere lo stesso fertilizzante una volta al mese.

Potatura

Più potiamo, più le nostre piante cresceranno e si rigenereranno. Possiamo rimuovere lo stelo sopra le prime foglie in modo che la pianta non sprechi la sua energia per produrre nuovo materiale vegetale che poi sarà rimosso. La potatura può essere eseguita con delle forbici speciali (cesoie).
Ogni pianta ha come scopo la riproduzione, solitamente attraverso la formazione di semi. Allo stesso modo, le piante di Zinnia e Garofano sono geneticamente programmate per produrre semi in una fase particolare del loro ciclo biologico. Tuttavia, se permettiamo ai fiori di produrre i semi, allora le piante dedicheranno tutta la loro energia in questo processo e quindi smetteranno di fiorire. Pertanto, se vogliamo prolungare il periodo di fioritura delle piante, dobbiamo rimuovere qualsiasi parte della pianta che contiene semi immaturi, questo processo è chiamato cimatura. La maggior parte dei giardinieri esegue entrambe le procedure di cimatura e di deadheading contemporaneamente. Le forbici che utilizzeremo durante il deadheading devono essere di alta qualità e accompagnate dai certificati corrispondenti.
Nel caso in cui coltiviamo una varietà perenne di garofano, dobbiamo rimuovere i fiori e le foglie secche dopo la prima gelata invernale. Quando non piove da più di due settimane, le piante devono essere innaffiate. Nella primavera successiva, rimuoviamo ancora una volta qualsiasi materiale vegetale secco, scaviamo il terreno attorno alle radici e aggiungiamo altro terreno se necessario. Inoltre, ogni volta che vediamo un fiore appassito, dobbiamo rimuoverlo per favorire la fioritura della pianta.

Irrigazione

La maggior parte delle piante di Zinnia sono originarie dell’Ecuador, quindi alcune varietà sono più tolleranti alla siccità. Non importa quanto bene si comportino in terreni asciutti, possono sempre beneficiare dell’irrigazione, producendo più fiori. In genere possiamo innaffiare la Zinnia 2-3 volte a settimana in primavera, non appena notiamo che il terreno è asciutto. Il Garofano ha esigenze simili. Quando le piante hanno accesso alla luce solare 6 ore al giorno, come regola generale, potrebbero aver bisogno di essere innaffiate 2 o 3 volte a settimana in tarda primavera e giornalmente durante l’estate.
Per entrambe le piante bisogna fare attenzione a non bagnare le foglie. In questo modo, manteniamo il fogliame asciutto e riduciamo il rischio di malattie. La maggior parte dei giardinieri innaffia la Zinnia e il Garofano al mattino presto. Se li innaffiamo di notte e bagnamo accidentalmente il fogliame, questo rimarrà umido e, di conseguenza, più vulnerabile alle infezioni fungine fitopatogene. Quando le Zinnie hanno raggiunto un’altezza di 15-20 cm, possiamo aggiungere uno strato di pacciamatura di 8 cm intorno alla base dello stelo per controllare l’evaporazione dell’acqua. Una copertura del suolo aiuta anche a trattenere l’umidità e previene la crescita di erbacce indesiderate che competono con la Zinnia per l’acqua, la luce solare e le sostanze nutritive.

Parassiti delle piante di Zinnia e di Garofano

L’infestazione da insetti può causare gravi problemi nella Zinnia e nelle piante di Garofano. Afidi, tripidi e mosche bianche sono i nemici più comuni della Zinnia, mentre acari e tripidi per il Garofano. Se vediamo macchie bianche o uova, è molto probabile che afidi o cocciniglie abbiano infettato le nostre piante. Il miglior metodo di controllo dei parassiti è principalmente la prevenzione. Se questo si rivela insufficiente, allora possiamo usare un “insetticida naturale” fatto in casa mescolando 35 gr di detersivo liquido per piatti con 10 gr di alcol in 1 litro d’acqua. Possiamo usare la soluzione per spruzzare le nostre piante al mattino, dove ci sono segni di afidi, tripidi e mosche bianche e ripetere questo trattamento ogni giorno per 5-8 giorni.
La chiave per avere piante di Zinnia e Garofano sane è evitare di creare condizioni favorevoli per i parassiti. È importante far crescere le nostre piante al sole, annaffiare regolarmente, ma mantenere il terreno ben drenato. Possiamo applicare uno strato di pacciamatura per mantenere le piante sane e vigorose e rimuovere eventuali foglie e fiori morti o erbacce indesiderate che possono attirare i parassiti. Se tutte le misure sopra menzionate non funzionano, possiamo chiedere il parere di un agronomo.
Le malattie più comuni delle piante di Zinnia e di Garofano
Le infezioni fungine di Zinnia e di Garofano sono generalmente più comuni delle infestazioni di insetti. Il problema principale in queste due piante è la muffa. Tra i sintomi dell’infezione data dalla muffa polverosa c’è appunto la comparsa di materiale polveroso con una colorazione che varia dal bianco al grigio (crescita del micelio) sulla superficie del fogliame o del fiore, sia vecchio che nuovo. Le foglie infette entrano in senescenza prima di quelle sane.

Sicurezza personale durante il giardinaggio

Il giardinaggio può sembrare un hobby innocuo, ma comporta rischi nascosti che un coltivatore alle prime armi potrebbe non aver immaginato. Oltre ai nostri adorabili Garofani e Zinnie, il nostro giardino può ospitare anche alcuni visitatori indesiderati in cerca di cibo, come serpenti o topi. Di conseguenza, per rimanere protetti e camminare comodamente in sicurezza, abbiamo bisogno di acquistare stivali di gomma (stivali di gomma) di buona qualità.

Questo articolo è anche disponibile nelle seguenti lingue: English Nederlands

La redazione di Wikifarmer
La redazione di Wikifarmer

Wikifarmer è una collaborazione a livello mondiale con la missione di responsabilizzare ed educare gli agricoltori di tutto il mondo. Crediamo che tutti gli agricoltori del mondo debbano avere l’opportunità di promuovere i propri prodotti, definirne i prezzi in maniera autonoma e competere in modo equo nel mercato locale o globale.