Vendemmia: quando e come raccogliere

La vendemmia è una delle procedure più importanti per i produttori di uva. In molti paesi il giorno della raccolta è così importante che i produttori organizzano feste per celebrare il grande evento.

Il periodo di raccolta dell’uva inizia generalmente 30-70 giorni dopo l’allegagione, quando gli acini cambiano colore dal verde al giallo (per le varietà bianche) o rosso porpora (per le varietà rosse). In questa fase si ha normalmente un aumento degli zuccheri e una diminuzione degli acidi all’interno dei frutti. In generale, nell’emisfero settentrionale la maggior parte delle varietà matura da agosto a novembre, mentre nell’emisfero australe da marzo ad agosto.
Tuttavia, non è facile definire il giusto tempo di raccolta per l’uva. Le condizioni ambientali, il tipo di terreno, l’ubicazione della varietà e le tecniche di coltivazione giocano un ruolo cruciale nella qualità del prodotto finale. I produttori raccolgono diversi tipi o varietà in diverse fasi di maturazione per ottenere le caratteristiche qualitative desiderate.

I produttori devono definire caratteristiche specifiche come:
Per uve da vino rosso
• La proporzione zuccheri-acidi
• Il contenuto di fenoli
• Tannini
• Flavoni
Per le uve da vino bianco:
• La proporzione zuccheri – acidi
• Gli aromi
Per l’uva da tavola:
• La proporzione zuccheri – acidi
• La dimensione
Per questo motivo, durante la fase di maturazione finale, dall’invaiatura al cambio di colore, i produttori effettuano un monitoraggio meteorologico giornaliero insieme a un’ispezione dell’uva per prevenire possibili infezioni o danni.
La maggior parte dei produttori utilizza rifrattometri portatili che misurano il contenuto di zucchero dell’uva per decidere se il raccolto è pronto per essere vendemmiato. Questi dispositivi portatili determinano i Gradi Brix (o semplicemente Brix), che indica il contenuto zuccherino. 1° Brix è pari a 1 g di saccarosio in 100 g di soluzione. Il metodo Brix è universalmente utilizzato per determinare quanto un frutto sia maturato, la potenziale resa alcolica per le varietà di vino e il contenuto di zucchero. Generalmente le uve da vino vengono raccolte a 12-24 gradi Brix, mentre le uve da tavola vengono tipicamente raccolte a 12-20 gradi Brix. Le varietà da tavola senza semi vengono raccolte a 16-20 gradi Brix, mentre le uve da tavola con semi vengono raccolte normalmente a 13-14 gradi Brix.
Raccolta manuale dell’uva
Nella maggior parte dei casi, le uve vengono raccolte a mano. La raccolta manuale viene eseguita mediante coltelli e/o cesoie, manuali o elettriche. Dopo che i grappoli interi vengono tagliati, gli operai li mettono in ceste di raccolta e li trasferiscono in cantina (varietà da vino) o in appositi magazzini (varietà da tavola). Le varietà di uva da tavola possono essere raccolte solo a mano. Non possono essere raccolte meccanicamente perché risulteranno ammaccate. Dopo la raccolta, l’uva da tavola viene raffreddata e trasferita ai magazzini di confezionamento.
Raccolta meccanica dell’uva
Questo metodo viene utilizzato esclusivamente per le varietà da vino. Macchine sofisticate percorrono i filari del vigneto e utilizzano gomma o altri materiali per scuotere le viti in modo che l’uva cada su un nastro trasportatore. Una volta raccolta, i materiali estranei vengono rimossi attraverso una serie di nastri e, infine, l’uva viene raccolta in un apposito contenitore. L’uva viene quindi immediatamente trasferita in cantina. Queste macchine per la raccolta costano centinaia di migliaia di euro. Molti produttori riferiscono di trovare grande difficoltà nell’assumere lavoratori qualificati al momento esatto della raccolta. Pertanto, considerano il passaggio alla raccolta meccanica dell’uva, in modo da poter raccogliere i frutti da una vasta area di vigneto in un giorno, senza doversi preoccupare di trovare e assumere gruppi di lavoratori qualificati. Tuttavia, la raccolta meccanica non è adatta nel caso di uve con buccia molto sottile. In tal caso, una parte significativa dell’uva si romperà sicuramente, portando all’ossidazione e alla crescita batterica.
L’uva è un frutto sensibile. Subito dopo la raccolta, i produttori cercano di trasferire l’uva il più rapidamente possibile, sia negli impianti di confezionamento (uva da tavola) che in cantina. Per trasportare l’uva da tavola per lunghe distanze, il coltivatore deve utilizzare dei camion refrigerati.

  1. Definizione di viticoltura – Cos’è la viticoltura?
  2. Rapida panoramica sull’uva
  3. Benefici dell’uva sulla salute
  4. Informazioni sulla pianta d’uva
  5. Selezionare la varietà di uva
  6. Come coltivare l’uva e ottenere profitto – Guida essenziale per il coltivatore di uva
  7. Requisiti e preparazione del suolo per la coltivazione della vite
  8. Sesto d’impianto e spaziatura – Numero di piante per ettaro
  9. Sistemi e metodi di allevamento dell’uva
  10. Irrigazione della vite e gestione dell’acqua
  11. Potatura, defogliazione e diradamento della vite
  12. Gestione del fertilizzante per le viti
  13. Parassiti e malattie comuni della vite
  14. Vendemmia: quando e come raccogliere
  15. Resa di uva per ettaro
  16. L’uso della tecnologia nella viticoltura contemporanea

Questo articolo è anche disponibile nelle seguenti lingue: English Español Français Deutsch Nederlands हिन्दी العربية Türkçe Русский Ελληνικά Português Tiếng Việt Indonesia

La redazione di Wikifarmer
La redazione di Wikifarmer

Wikifarmer è una collaborazione a livello mondiale con la missione di responsabilizzare ed educare gli agricoltori di tutto il mondo. Crediamo che tutti gli agricoltori del mondo debbano avere l’opportunità di promuovere i propri prodotti, definirne i prezzi in maniera autonoma e competere in modo equo nel mercato locale o globale.