Semina del cotone, tasso di semina e quantità di piante

Come seminare il cotone – Tasso di semina del cotone – Numero di piante di cotone per ettaro

La qualità del seme di cotone è uno dei parametri più importanti per una buona resa. I coltivatori dovrebbero utilizzare esclusivamente semi certificati ed evitare di usare semi più vecchi di 2 anni.

Seminiamo i semi di cotone direttamente nel campo con macchine da semina speciali. Queste macchine aprono piccoli fossati (di una profondità predefinita), lasciano cadere i semi all’interno ad una determinata distanza tra loro, quindi li ricoprono leggermente di terra. Nella maggior parte dei casi, queste macchine applicano anche una quantità predefinita di granuli di fertilizzante tra i semi. Vengono aggiunti all’interno della seminatrice in media 25 kg di semi di cotone e 200 kg di fertilizzante per ettaro (1 ettaro = 10.000 mq). La profondità di semina è di 4-5 cm. Per facilitare la raccolta meccanica, lasciamo una distanza media di 0,91 m tra le file. Nella linea di semina, seminiamo con una distanza media di 7,62 cm tra ogni seme. In media si ottengono circa 90.000-100.000 piante per ettaro. Di conseguenza, il numero medio di piante di cotone per acro è di 40.000. Tuttavia, ci sono casi in cui possiamo avere fino a 70.000 piante di cotone per ettaro, ma questo può essere ottenuto solo selezionando varietà specifiche.

  1. Informazioni sulla pianta di cotone
  2. Come coltivare il cotone
  3. Condizioni di coltivazione del cotone
  4. Semina del cotone, tasso di semina e quantità di piante
  5. Impollinazione delle piante di cotone
  6. Requisiti del fertilizzante per le piante di cotone
  7. Requisiti idrici per la pianta di cotone
  8. Raccolta e resa del cotone
  9. Controllo delle infestanti del cotone
  10. Domande e risposte per il Cotone

Questo articolo è anche disponibile nelle seguenti lingue: English Español Français Nederlands العربية Türkçe Русский Ελληνικά Português

La redazione di Wikifarmer
La redazione di Wikifarmer

Wikifarmer è una collaborazione a livello mondiale con la missione di responsabilizzare ed educare gli agricoltori di tutto il mondo. Crediamo che tutti gli agricoltori del mondo debbano avere l’opportunità di promuovere i propri prodotti, definirne i prezzi in maniera autonoma e competere in modo equo nel mercato locale o globale.