Raccolta delle olive

Raccolta degli olivi – Resa degli olivi

Gli olivicoltori discutono sempre sul momento ottimale per la raccolta delle olive. Questo momento dipende molto dalle condizioni meteorologiche, dalla varietà dell’olivo e dai metodi di coltivazione. Differisce anche se coltiviamo olivi per olive da tavola o per olio d’oliva. Scegliere il momento giusto è una questione di esperienza accumulata e può dare all’olivicoltore un vantaggio competitivo in termini di resa, caratteristiche organolettiche, colore, gusto e profumo. In genere, le alte temperature durante l’autunno determinano una maturazione precoce e viceversa. Esistono molti indici di maturità che definiscono gli standard per le olive mature.

La produzione media di olive di un olivo maturo varia da 22 a 90 kg. Ci sono, ovviamente, eccezioni eclatanti, poiché ci sono casi in cui un singolo olivo ha prodotto 820 kg di olive. Tuttavia, gli olivi devono avere più di 30-40 anni per ottenere rese ben al di sopra della media. In linea di massima, la produzione di olivi non irrigui è direttamente correlata alla loro età, ciò significa che un albero può dare una produzione maggiore all’età di 100 anni rispetto ai 60 anni. Al contrario, gli alberi irrigati raggiungono il loro periodo più produttivo a 50-65 anni.

La raccolta delle olive può essere effettuata a mano o tramite sofisticate macchine. In paesi come il Marocco e la Grecia, la maggior parte delle aziende olivicole ha sede in campi con pendenza e vari altri ostacoli (ad esempio rocce). Di conseguenza, la raccolta meccanica è molto difficile. La maggior parte degli olivicoltori in questi paesi raccolgono le olive a mano. Usano dispositivi manuali o elettrici che scuotono i rami, facendo cadere le olive nel terreno. Quindi, raccolgono le olive, le mettono in appositi sacchi/casse, e le consegnano al frantoio generalmente nella stessa giornata.

D’altra parte, la raccolta meccanica richiede raccoglitori di olive ad alta densità (SHD). Queste macchine sono costituite da un tunnel alto, una cabina mobile, una distanza di raccolta elevata, un sistema e piastre di raccolta. La macchina passa sopra l’albero, e all’interno del tunnel i rami vengono sbattuti in modo che le olive cadano nei contenitori. Tuttavia, questo metodo (utilizzato principalmente in California) può essere applicato solo in campi in cui gli alberi hanno un’altezza limitata e sono piantati secondo schemi specifici.

Generalmente consegneremo le nostre olive al frantoio subito dopo la raccolta perché se conservate vanno incontro a molteplici rischi che possono incidere sulla loro qualità.

In media, da 1,4-3,2 kg di olive risulta in 0,45 kg di olio d’oliva.

Puoi vedere qui i prezzi e gli esportatori dell’olio d’oliva.

  1. Informazioni sull’olivo
  2. Crescere gli olivi
  3. Le aziende olivicole sono redditizie?
  4. Alternanza di produzione dell’olivo
  5. Propagazione e impollinazione dell’olivo
  6. Clima dell’olivo – Requisiti termici
  7. Requisiti del suolo dell’olivo
  8. Piantare gli olivi
  9. Requisiti del fertilizzante dell’olivo
  10. Requisiti idrici dell’olivo
  11. Potatura dell’olivo
  12. Raccolta delle olive
  13. Malattie e parassiti dell’olivo
  14. Domande e risposte sull’Olivo

Questo articolo è anche disponibile nelle seguenti lingue: English Español Français Nederlands العربية Türkçe Ελληνικά Português

La redazione di Wikifarmer

Wikifarmer è una collaborazione a livello mondiale con la missione di responsabilizzare ed educare gli agricoltori di tutto il mondo. Crediamo che tutti gli agricoltori del mondo debbano avere l’opportunità di promuovere i propri prodotti, definirne i prezzi in maniera autonoma e competere in modo equo nel mercato locale o globale.