Come propagare e impollinare l’albero di pistacchio

Propagazione del pistacchio

Come accade in molti altri alberi da frutto popolari, l’albero del pistacchio si propaga per gemmazione. I coltivatori professionisti di pistacchio traggono vantaggio da un albero che è una combinazione di due diversi tessuti vegetali, il portainnesto e il rampollo. Il portainnesto è la parte inferiore dell’albero e produce l’apparato radicale. La resistenza del portainnesto alle malattie del suolo (Verticillium wilt) è estremamente importante. Il rampollo produce la parte superiore dell’albero e, ovviamente, determina le caratteristiche del frutto. Il coltivatore deve selezionare attentamente sia il portainnesto che il rampollo poiché ciascuno di essi può comportare una produzione scadente. Le marze vengono spesso fatte germogliare sui portainnesti dopo che questi sono stati piantati nei frutteti di pistacchi. Negli Stati Uniti, Kerman è la cultivar femmina più popolare, che viene impollinata più spesso dalla cultivar maschio Randy. Pioneer Gold 1 e UCB-1 sono portainnesti ibridi molto popolari a causa della resistenza all’appassimento del Verticillium wilt.

Impollinazione del pistacchio

Il vento è il mezzo principale che effettua l’impollinazione naturale del pistacchio. Gli insetti e le api non aiutano ma addirittura deteriorano l’impollinazione del pistacchio. Il vento trasferisce il polline dagli alberi maschi agli alberi femmina. Idealmente, dobbiamo posizionare un albero maschio al centro di ogni sette alberi femmina nei piccoli frutteti. La posizione dell’albero maschio deve essere al centro di ogni 7-9 alberi femmina per facilitare la dispersione del polline intorno alla coltivazione degli alberi di pistacchio. Nei grandi frutteti di pistacchi con 600 alberi e più, gli agricoltori spesso mettono 1 albero maschio ogni 21 o più alberi femmina.

L’albero del pistacchio differisce dagli altri alberi in quanto gli alberi maschi fioriscono prima e gli alberi femmine fioriscono dopo. La mancanza di freddo invernale può creare un grave problema di impollinazione. Dopo un inverno caldo, a causa dell’interruzione incompleta della dormienza, gli alberi maschio fioriscono molto prima degli alberi femmina. Di conseguenza, si perde una grande percentuale di polline, con conseguente diminuzione dell’allegagione e aumento delle noci vuote. Inoltre, se non c’è vento o prevale la pioggia durante il periodo di fioritura, l’impollinazione naturale diventa molto difficile. In tutti questi casi, viene spesso utilizzata l’impollinazione artificiale.

In poche parole, raccogliamo il polline dagli alberi maschi e lo conserviamo in frigo. Produciamo una miscela di polline e la disperdiamo nella coltivazione degli alberi di pistacchio solo quando le piante femminili fioriscono e solo se le condizioni atmosferiche sono adatte (vento leggero e sicuramente senza pioggia). La raccolta del polline di pistacchio dagli alberi maschio è una procedura molto semplice. Le infiorescenze maschili vengono raccolte a mano una volta aperte le antere, e vengono subito stese su apposita carta in un luogo fresco e asciutto. Quindi vengono agitati per i successivi 2-3 giorni. Il polline raccolto viene steso con cura su apposito materiale ad asciugare e poi conservato in barattoli di vetro in frigo. Quando notiamo che gli alberi femminili sono fioriti, il polline viene solitamente miscelato in un rapporto di 1 parte di polline per 3-4 parti di polvere speciale, e viene disperso nel campo degli alberi di pistacchio al mattino tramite apposite apparecchiature (irroratori). Ripetiamo la stessa procedura ogni giorno per 4 giorni.

Tuttavia, al giorno d’oggi, la gestione di qualità dei frutteti ha reso controversa l’impollinazione artificiale. È una procedura ad alta intensità di lavoro che deve essere eseguita solo da personale esperto in situazioni straordinarie. Da un lato, ci sono molti casi in cui un aumento della quantità di polline per stigma ha causato un’eccessiva abscissione dei fiori. Ciò ha comportato una bassa allegagione nei pistacchi dopo l’impollinazione artificiale. D’altra parte, ci sono risultati che suggeriscono che l’impollinazione artificiale non solo ha aumentato il numero di frutti per grappolo e la resa totale per grappolo, ma in alcuni casi ha anche migliorato la dimensione delle noci e il peso secco dei chicchi.

Maggiori informazioni sull’impollinazione artificiale.

  1. Informazioni sull’albero di pistacchio
  2. Come coltivare l’albero di pistacchio dal seme
  3. Avviare un frutteto di alberi di pistacchio
  4. Condizioni di crescita dell’albero di pistacchio
  5. Propagazione e impollinazione del pistacchio
  6. Condizioni e preparazione del terreno del pistacchio
  7. Piantare alberi di pistacchio
  8. Allevamento e potatura del pistacchio
  9. Requisiti idrici dell’albero di pistacchio
  10. Raccolta e resa del pistacchio
  11. Malattie e parassiti del pistacchio
  12. Domande e risposte sull’albero del pistacchio
  13. Prezzo pistacchio al kg ingrosso

Questo articolo è anche disponibile nelle seguenti lingue: English Español Français Deutsch Nederlands العربية Türkçe 简体中文 Português

I NOSTRI PARTNER

Collaboriamo con O.N.G., Università, e altre organizazzioni globali allo scopo di raggiungere una missone condivisa di sostenibilità e benessere sociale.