Propagazione e impollinazione del melo

Propagazione e impollinazione del melo

Propagazione del melo

Come la maggior parte degli alberi da frutto, i metodi di coltivazione contemporanei suggeriscono che le mele vengono normalmente propagate asessualmente mediante innesto.

In natura, le mele crescono dai semi. Le mele da seme sono un esempio di “eterozigoti estremi”. Piuttosto che ereditare il DNA dai loro genitori per creare una nuova mela con quelle caratteristiche, sono invece significativamente diversi dai loro genitori. Ciò significa che se piantiamo i semi di 10 mele della stessa varietà, tutti i 10 meli che cresceranno saranno significativamente diversi e daranno frutti diversi. Di conseguenza, gli agricoltori professionisti scelgono accuratamente le piantine innestate per ottenere l’uniformità e la qualità del prodotto desiderata. In poche parole, i coltivatori di mele professionisti traggono vantaggio da un melo che è una combinazione di due diversi tessuti vegetali, il portainnesto e il rampollo. Il portainnesto è la parte inferiore dell’albero e produce l’apparato radicale. Il portainnesto determina anche l’altezza finale dell’albero. Il rampollo produce la parte superiore dell’albero e, ovviamente, determina le caratteristiche del frutto. Il coltivatore di mele deve prestare molta attenzione nella selezione sia del portainnesto che del rampollo poiché ognuno di essi può comportare una scarsa produzione.

Impollinazione del melo

La maggior parte delle varietà di melo non è autofertile. Ciò significa che la maggior parte dei meli ha bisogno di alberi impollinatori di varietà diversa per dare i suoi frutti. Si dice anche che le varietà di mele autofertili producano rese più elevate quando un albero impollinatore viene piantato a distanza ravvicinata. Le varie cultivar di mele commerciali fioriscono in tempi diversi, a partire dalla Granny Smith e terminando con la Red Delicious. I coltivatori di mele devono piantare cultivar impollinatrici compatibili e che fioriscono quasi contemporaneamente alle cultivar commerciali. È anche importante posizionare le cultivar impollinatrici in diversi punti del frutteto per garantire un’adeguata impollinazione incrociata.

I meli hanno bisogno delle api in una percentuale significativamente alta per impollinare e produrre frutti. Nelle aziende agricole di mele commerciali, è stato riscontrato che posizionare 3 alveari ogni ettaro di frutteto è vantaggioso, se non necessario.

Leggi di più sull’Impollinazione delle mele da parte delle api.

  1. Informazioni sull’albero di mele
  2. Coltivare un melo dal seme
  3. Alberi di mele coltivati in vaso
  4. Condizioni climatiche del melo
  5. Avviare un meleto
  6. Propagazione e impollinazione del melo
  7. Condizione e preparazione del terreno del melo
  8. Irrigare gli alberi di mele
  9. Come concimare gli alberi di mele
  10. Piantare alberi di mele
  11. Potatura del melo
  12. Raccolta e resa del melo
  13. Parassiti e malattie del melo
  14. Domande e risposte sull’albero di mele

Questo articolo è anche disponibile nelle seguenti lingue: English Español Français Nederlands العربية Türkçe Русский Português

La redazione di Wikifarmer
La redazione di Wikifarmer

Wikifarmer è una collaborazione a livello mondiale con la missione di responsabilizzare ed educare gli agricoltori di tutto il mondo. Crediamo che tutti gli agricoltori del mondo debbano avere l’opportunità di promuovere i propri prodotti, definirne i prezzi in maniera autonoma e competere in modo equo nel mercato locale o globale.