Potatura del mandorlo

Come potare i mandorli?

Come accade nella maggior parte degli alberi da frutto, durante il primo o il secondo anno si potano i giovani mandorli per determinarne la forma. La forma è essenziale e può influenzare la quantità, la qualità della produzione e facilitare la raccolta o altre attività agricole. D’altra parte, potiamo i mandorli maturi per mantenere la loro forma, aprire la parte interna dell’albero e, di conseguenza, facilitando l’aerazione e la penetrazione della luce solare. Potiamo anche i mandorli maturi per rimuovere rami spezzati, deboli o malati e, naturalmente, per eliminare legno vecchio, germogli d’acqua o ventose. Tutte le operazioni precedenti promuovono la produzione di frutta a lungo termine. La frequenza della potatura degli alberi maturi varia da una volta all’anno a una volta ogni due anni.

La forma più comune della chioma del mandorlo è il vaso. Il vaso è costituito da 3-4 rami principali, che si formano ad un’altezza di 70-80 cm dal suolo e hanno un angolo di 50-60 gradi con il tronco, facilitando la raccolta meccanica. Ogni ramo ha due rami secondari. Il primo si forma a una distanza media di 40 cm dalla base. Il secondo a 60-80 cm nella direzione opposta al primo. La configurazione delle chiome degli alberi deve essere generalmente completata nel minor tempo possibile e con meno interventi possibili.

Il mandorlo di solito raggiunge la maturazione molto prima di altri alberi. Se la chioma dell’albero è definita correttamente sin dall’inizio, l’albero continuerà ad aumentare di dimensioni e darà una produzione maggiore ogni anno per molti anni. Il mandorlo fruttifica in germogli che hanno una vita produttiva di circa 3-4 anni. Di conseguenza, la potatura mira a rinnovare il legno fruttifero e formare nuovi rami fruttiferi per sostituire quelli che hanno cessato di essere produttivi. Come regola generale, ogni anno si dovrebbe potare il 20% della chioma per consentire la crescita di legno nuovo. Il nostro obiettivo è di avere in qualsiasi momento numerosi germogli di 1 anno con una lunghezza di 35-52 cm, poiché questi germogli normalmente produrranno noci per i prossimi 4 anni.

Con potature eccessive si possono solitamente rinforzare alberi vecchi e deboli privi di vegetazione vigorosa. Tuttavia, se la potatura è severa, ci sarà un aumento della crescita dei germogli nell’anno successivo. In generale, i germogli dovrebbero essere rimossi, perché spesso ombreggiano le parti fruttifere dell’albero, il che si traduce in una produzione inferiore.

  1. Informazioni sul mandorlo
  2. Come far crescere un mandorlo dal seme
  3. Coltivare mandorli a scopo commerciale
  4. Requisiti climatici del mandorlo
  5. Requisiti e preparazione del suolo del mandorlo
  6. Propagazione del mandorlo
  7. Impollinazione dei mandorli
  8. Piantare i mandorli
  9. Potatura del mandorlo
  10. Fabbisogno idrico del mandorlo
  11. Fertilizzazione del mandorlo
  12. Raccolta e resa dei mandorli
  13. Parassiti e malattie del mandorlo
  14. Domande e risposte sul Mandorlo

Questo articolo è anche disponibile nelle seguenti lingue: English Español Français Nederlands العربية Türkçe Português

La redazione di Wikifarmer
La redazione di Wikifarmer

Wikifarmer è una collaborazione a livello mondiale con la missione di responsabilizzare ed educare gli agricoltori di tutto il mondo. Crediamo che tutti gli agricoltori del mondo debbano avere l’opportunità di promuovere i propri prodotti, definirne i prezzi in maniera autonoma e competere in modo equo nel mercato locale o globale.