Parthenocissus (Virginia creeper)

Il Parthenocissus è una pianta rampicante decidua perenne originaria del Nord America. È una pianta molto versatile con una durata dai 25 ai 40 anni o più necessitando di poche attenzioni. Può crescere bene anche in vaso. È l’ideale da far crescere su un balcone e può essere usata da recinzione naturale offrendo isolamento. In autunno, poco prima che perda le foglie, il fogliame diventa rosso-bordeaux. Questa colorazione è eccezionale e dona un aspetto sorprendente in qualsiasi luogo in cui la pianta cresca. I giardinieri di solito sfruttano il parthenocissus per coprire muri o recinzioni a causa della sua forte capacità di arrampicata (soprattutto due anni dopo la semina e oltre) e del fogliame estremamente denso. I viticci della pianta hanno cuscinetti adesivi che la aiutano ad arrampicarsi sui muri. Solitamente può raggiungere grandi altezze sfruttando un altro albero o arbusto (spesso una conifera – Leyland), come mostrato nella foto sotto.
Tuttavia, è necessaria attenzione poiché la vite americana può soffocare molto facilmente le piante vicine coprendone il fogliame e limitando così la loro capacità fotosintetica. Infine, può essere utilizzata come pianta tappezzante per luoghi inaccessibili o terreni in pendenza.
Il nome scientifico della vite americana è Parthenocissus Quinquefolia, classificato nella famiglia delle Vitacea. La parola quinquefolia significa “cinque foglie”. La pianta può raggiungere facilmente i 20 metri di altezza, mentre la sua larghezza è compresa tra 8 e 10 metri. Nelle regioni con inverni miti, la pianta fiorisce dalla tarda primavera all’estate. Man mano che la pianta matura nel tempo, i gambi verdi si trasformano in rami legnosi rendendo la pianta più resistente. La vite americana è molto resistente al freddo e può sopravvivere alle basse temperature.
Il suo frutto è una bacca. Pur appartenendo alla stessa famiglia della vite, il suo frutto è tossico e quindi non commestibile, come anche le foglie. Contiene sostanze che causano danni ai reni e molti altri gravi problemi di salute nell’uomo. Infine, il contatto delle foglie di vite americana con la pelle umana, soprattutto in autunno, può causare in alcune persone un esantema cutaneo.

Piantare Parthenocissus nel nostro cortile

Il periodo migliore dell’anno per acquistare una pianta di Parthenocissus da un vivaio è la primavera o l’autunno.
Le piante nella foto costano solo 10 euro. La vite americana è molto versatile e può prosperare anche in condizioni/tipi di terreno estremi (es. pH 5), mentre può crescere anche in terreni rocciosi. Nonostante prediliga le posizioni soleggiate, resiste ad un’ombreggiatura parziale. I rami di una pianta matura crescono indipendentemente, cercando di garantire la massima esposizione alla luce solare. Quando si sceglie un posto per i nostri vasi, dobbiamo pensarci bene poiché la pianta ha un tasso di crescita molto alto e – come accennato in precedenza – può soffocare qualsiasi pianta ornamentale e arbusto vicini.

Vantaggi della potatura di Parthenocissus e modalità di esecuzione

La potatura è essenziale, soprattutto in piante come il Parthenocissus con un grande tasso di crescita e una forte capacità di arrampicata. Abbiamo bisogno di potare in tempo per controllare, modellare e dare una direzione alla rigogliosa vegetazione della pianta. In caso contrario, può rapidamente sfuggire di mano, ricoprire l’intero spazio, e rimanere saldamente attaccata grazie ai rizomi da cui è composta. Nel caso del Parthenocissus, dobbiamo ricordare questo: non dobbiamo aver paura di potare rigorosamente. La potatura principale della pianta avviene a fine inverno, proprio come avviene in vigna. Ogni taglio di potatura deve essere vicino a una gemma sana e con un’angolazione adeguata. Parthenocissus accoglie (risponde bene) delle potature vigorose. Possiamo rimuovere metà o due terzi della vegetazione annuale e tutti i germogli deboli dalla base mantenendo solo quelli sani. La potatura eseguita durante l’inverno mira a mantenere la forma e la direzione di crescita desiderate della pianta. Tuttavia, durante tutto l’anno, possiamo sfoltire la chioma per fornire una migliore aerazione e rimuovere eventuali rami spezzati, germogli secchi o infetti. In quest’ultimo caso, non dobbiamo mai dimenticare di sterilizzare le nostre forbici da potatura (o qualsiasi altro strumento utilizzato) immergendole in una soluzione alcolica. Infine, se notiamo che un germoglio cresce in un luogo o in una direzione non desiderata (ad esempio, ha iniziato a coprire una finestra), va rimosso immediatamente, anche durante l’estate.

Piantare Parthenocissus in vaso

A cosa dobbiamo prestare attenzione quando piantiamo il Parthenocissus in vaso:
Acquista, trapianta e scegli la posizione migliore per posizionare un vaso di Parthenocissus.
Iniziamo con l’acquisto di Parthenocissus dal vivaio più vicino. Come accennato in precedenza, la pianta utilizza i suoi viticci per arrampicarsi verso l’alto, su superfici ripide, anche su una parete verticale. Dopo aver acquistato la pianta, dobbiamo prima trapiantarla in un vaso più grande, idealmente in terracotta. A differenza della plastica, questo materiale poroso aiuta a ridurre l’eccessiva umidità del suolo che potrà risultare dannosa per le nostre piante. Indipendentemente dal materiale, dobbiamo aprire dei fori sul fondo del vaso per consentire un rapido drenaggio dell’acqua in eccesso. Infine, scegliamo un terriccio che fornisca un buon drenaggio.

Fabbisogno idrico del Parthenocissus – Irrigazione del Parthenocissus

La pianta che cresce in vaso è meno tollerante alla siccità di quella che cresce in piena terra. Tuttavia, non dovremmo innaffiare eccessivamente le piante. Anche con temperature estive molto elevate, il Parthenocissus non ha bisogno di essere innaffiato tutti i giorni. Per sicurezza, possiamo controllare di tanto in tanto se il terreno del vaso è completamente asciutto e quindi irrigare.

Fertilizzazione del Parthenocissus

La fertilizzazione può aiutare il Parthenocissus a produrre una vegetazione vivida ed aiutare la pianata ad espandersi. È indispensabile, soprattutto durante i primi due anni dopo il trapianto e per le piante che crescono in vaso. Possiamo aggiungere fertilizzante per piante acidofile (es. NPK 13-6-15 con Magnesio e Boro) almeno due volte durante la stagione vegetativa (primavera ed estate). Il dosaggio esatto di ogni fertilizzante è riportato dal produttore sull’etichetta del prodotto. Nella maggior parte dei casi, possiamo aggiungere tre tappi a un annaffiatoio da 3 litri e innaffiare il nostro vaso con esso.

Potatura

Con la potatura, possiamo guidare la pianta a crescere in una direzione specifica rimuovendo i rami vecchi, secchi e malati. Di solito, quando abbiamo un Parthenocissus che cresce in vaso sul nostro balcone, avrà meno spazio per arrampicarsi ed espandersi. Di conseguenza, dobbiamo tagliare regolarmente i germogli per mantenere la forma e la direzione che vogliamo che la pianta abbia. Per tutta la primavera e l’estate, possiamo rimuovere foglie e germogli secchi. Tuttavia, una potatura rigorosa dovrebbe essere eseguita fino alla fine dell’inverno- inizio della primavera. Le forbici che utilizzeremo durante la potatura devono essere di alta qualità e accompagnate dai certificati corrispondenti.

Rinvaso ogni due anni

Iniziamo con un vaso di fiori di medie dimensioni (più grande di quello in cui abbiamo comprato il Parthenocissus). Ad esempio, abbiamo acquistato la pianta in un vaso da 9 litri, e l’abbiamo subito trapiantata in uno da 30 litri. Ogni due anni, possiamo rinvasare gradualmente le nostre piante in vasi più grandi, ad esempio da un vaso da 30 litri (profondo di solito 35-40 cm) a uno da 40 litri (profondo 48 cm con 45 cm di diametro).
Equipaggiamento per la protezione personale
Abbiamo bisogno di prendere alcune misure protettive/precauzionali quando ci prendiamo cura delle piante di Parthenocissus poiché le loro foglie possono causare irritazioni alla pelle. Avere una tale pianta nel nostro balcone o cortile comporta l’acquisto di guanti speciali per proteggere le nostre mani durante il giardinaggio.

Questo articolo è anche disponibile nelle seguenti lingue: English Nederlands

La redazione di Wikifarmer
La redazione di Wikifarmer

Wikifarmer è una collaborazione a livello mondiale con la missione di responsabilizzare ed educare gli agricoltori di tutto il mondo. Crediamo che tutti gli agricoltori del mondo debbano avere l’opportunità di promuovere i propri prodotti, definirne i prezzi in maniera autonoma e competere in modo equo nel mercato locale o globale.