Informazioni sulla pianta di erba medica

La pianta dell’erba medica è un legume perenne con foglie trifogliate e fiori dal blu al viola. Appartiene alla famiglia delle Fabacee (la famiglia dei Piselli e dei Fagioli) ed è considerata la coltura foraggera più importante al mondo. Grazie ai batteri simbionti del suolo (Rhizobium), ospitati nei noduli radicali, che “fissano” (legano e depositano) l’azoto dall’aria nel terreno, l’erba medica è una fonte naturale di azoto. Pertanto, rende l’azoto accessibile ad altre piante.

La pianta dell’erba medica è altamente adattabile alle diverse condizioni colturali e climatiche. Può mostrare una grande tolleranza alla siccità. Ciò può essere ottenuto grazie al suo apparato radicale, che può andare in profondità fino a 4,5-9 m, alla ricerca di acqua e sostanze nutritive. La lunghezza media della radice è di 1,2-1,5 m. La parte superiore della pianta è più corta rispetto all’apparato radicale. L’altezza della pianta varia da 60 a 120 cm. La pianta di erba medica prospera in terreni ben drenati, poiché i terreni con alto contenuto di acqua promuovono lo sviluppo di varie malattie.

  1. Usi dell’erba medica e informazioni generali
  2. Informazioni sulla pianta di erba medica
  3. Come coltivare l’erba medica
  4. Requisiti del suolo per la pianta di erba medica – Selezione della varietà – Gestione delle infestanti
  5. Tasso di semina e semina dell’erba medica
  6. Requisiti del fertilizzante per l’erba medica
  7. Requisiti idrici per l’erba medica
  8. Raccolta dell’erba medica e resa per acro
  9. Rotazione delle colture di erba medica
  10. Domande e risposte sull’erba medica

Questo articolo è anche disponibile nelle seguenti lingue: English Español Français Deutsch Nederlands हिन्दी العربية Türkçe Русский Ελληνικά Português Tiếng Việt Indonesia

La redazione di Wikifarmer

Wikifarmer è una collaborazione a livello mondiale con la missione di responsabilizzare ed educare gli agricoltori di tutto il mondo. Crediamo che tutti gli agricoltori del mondo debbano avere l’opportunità di promuovere i propri prodotti, definirne i prezzi in maniera autonoma e competere in modo equo nel mercato locale o globale.