Fabbisogno idrico del mandorlo

 Irrigazione dei mandorli – Come irrigare i mandorli

L’irrigazione è una delle operazioni più importanti ed è fondamentale per il successo di un mandorleto. L’obiettivo è aiutare il terreno a mantenere un’umidità adeguata, rendendola disponibile per gli alberi in qualsiasi momento durante la stagione di crescita. Tuttavia, l’eccessiva irrigazione dovrebbe essere evitata poiché spesso porta al marciume radicale.

Nei decenni precedenti una grande percentuale di mandorleti non era irrigata. Tuttavia, gli agricoltori hanno rapidamente scoperto che il mandorlo risponde molto bene all’approvvigionamento idrico (500-600 mm), sia in termini di crescita vigorosa che di notevole aumento della produzione. Così, oggi la maggior parte dei mandorleti è irrigata. In generale, la bassa umidità del suolo è altamente associata all’inibizione della crescita della vegetazione e quindi alla diminuzione della produzione.

Il mandorlo ha un grande fabbisogno idrico all’inizio della primavera, durante l’estate e talvolta durante i primi mesi dell’autunno. La bassa umidità del suolo all’inizio della stagione di crescita è fondamentale e può ridurre significativamente la produzione. Innaffiare i mandorli durante o appena prima della raccolta crea diversi problemi. Pertanto, la maggior parte degli agricoltori interrompe l’irrigazione degli alberi circa 3-4 giorni prima dell’inizio del raccolto. Tuttavia, la mancanza di irrigazione dopo il raccolto è stata associata a una riduzione del numero di fiori e allegagione dell’anno successivo. Di conseguenza, molti agricoltori irrigano leggermente i loro alberi subito dopo il raccolto.

Nei grandi mandorleti commerciali degli Stati Uniti vengono spesso utilizzati sistemi di irrigazione a goccia e micro-getto. Con questi sistemi, un agricoltore può monitorare ogni giorno l’esatta umidità del suolo e applicare di conseguenza una fertirrigazione efficiente, ovvero l’iniezione di fertilizzanti attraverso il sistema di irrigazione. Un sistema di irrigazione a goccia standard è costituito da 2 laterali per fila, mentre la distanza tra i gocciolatori è di 60 cm. In assenza di precipitazioni, la frequenza di irrigazione varia da una volta ogni due giorni a una ogni quattro giorni. Tieni presente che se le colture di copertura venissero piantate nel mandorleto, potresti dover aumentare l’approvvigionamento idrico del 30%, soprattutto all’inizio della primavera.

Maggiori informazioni sui sistemi e metodi di irrigazione del mandorlo.

  1. Informazioni sul mandorlo
  2. Come far crescere un mandorlo dal seme
  3. Coltivare mandorli a scopo commerciale
  4. Requisiti climatici del mandorlo
  5. Requisiti e preparazione del suolo del mandorlo
  6. Propagazione del mandorlo
  7. Impollinazione dei mandorli
  8. Piantare i mandorli
  9. Potatura del mandorlo
  10. Fabbisogno idrico del mandorlo
  11. Fertilizzazione del mandorlo
  12. Raccolta e resa dei mandorli
  13. Parassiti e malattie del mandorlo
  14. Domande e risposte sul Mandorlo

Questo articolo è anche disponibile nelle seguenti lingue: English Español Français Nederlands العربية Türkçe Português

La redazione di Wikifarmer

Wikifarmer è una collaborazione a livello mondiale con la missione di responsabilizzare ed educare gli agricoltori di tutto il mondo. Crediamo che tutti gli agricoltori del mondo debbano avere l’opportunità di promuovere i propri prodotti, definirne i prezzi in maniera autonoma e competere in modo equo nel mercato locale o globale.