Come selezionare le capre per il latte o per la carne

Proprio come nell’allevamento di suini, un errore comune degli allevatori inesperti è che spesso iniziano ad allevare una sola capra. La capra è un animale molto socievole, nato per vivere in branco. Nella maggior parte dei casi, una capra finirà per essere stressata in modo estremamente rumoroso (chiamando i suoi partner) e cercando di distruggere il rifugio, cosa che probabilmente causerà lesioni all’animale. Di conseguenza è bene iniziare la nostra attività di allevamento di capre acquistando almeno 2-3 capre. La capra media vive 10-13 anni ma può riprodursi (e produrre latte) da 1-1,5 fino a 7-9 anni. Ci sono -ovviamente- notevoli eccezioni a questi limiti di età.

Come accade in tutte le categorie di bestiame, esistono diverse razze e strategie per diverse esigenze e livelli di esperienza. Prima di tutto, devi decidere se vuoi allevare capre per il latte e/o per la carne. Alpine, Lamancha, Nubian, Saanen, Toggenburg e Oberhasli sono le razze di capre da latte più comuni. Boer, Beetal, Fainting, Kiko, Somali e Napoletana sono razze di capre da carne ben note.

Si consiglia agli allevatori inesperti di iniziare allevando solo capre da latte perché i maschi della capra (becco) necessitano di un trattamento speciale. In questo caso, i nuovi agricoltori spesso acquistano 3-4 capre femmine -di età diverse ma prossime ai 6 mesi- e iniziano ad allevarle. Quando le capre raggiungono la fase riproduttiva di 1-1,5 anni, le accoppiano con becchi (o caproni) provenienti dall’esterno (potrebbe essere necessario pagare una tassa).

Ogni capra di solito dà alla luce 1-3 capre. Quando una capra (dopo il periodo di gravidanza di 5 mesi) dà alla luce una capra, la maggior parte degli allevatori la tiene per estendere il proprio allevamento di capre e raccogliere il latte dalla capra madre (la capra media produce latte per 10 mesi dopo il parto). Quando una capra dà alla luce un capretto (probabilità 50:50), possono decidere di vendere il capretto maschio, di allevarlo naturalmente o di castrarlo (a 3 settimane) e di allevarlo solo per la carne o come animale domestico. Certo è che -in quel momento- gli allevatori avranno sicuramente esperienza sufficiente (più di 1 anno) nella gestione delle capre, quindi ogni allevatore sceglierà il modello operativo che può supportare.

Riassumendo, la maggior parte degli allevatori inizia allevando capre solo per il latte e, dopo un po’ di tempo, sceglie naturalmente di estendere il proprio bestiame e le proprie attività anche alla produzione di carne.

  1. Come allevare le capre
  2. Come selezionare le capre per il latte o per la carne
  3. Alloggiare le capre – Costruire l’allevamento delle capre
  4. Come nutrire le capre
  5. Mungitura delle capre e gestione delle capre da latte
  6. Prendersi cura delle capre
  7. Produzione del letame della capra e gestione dei rifiuti
  8. Domande e risposte sulle capre

Questo articolo è anche disponibile nelle seguenti lingue: English Español Français Deutsch Nederlands हिन्दी العربية Türkçe Русский Ελληνικά Português Tiếng Việt Indonesia

La redazione di Wikifarmer
La redazione di Wikifarmer

Wikifarmer è una collaborazione a livello mondiale con la missione di responsabilizzare ed educare gli agricoltori di tutto il mondo. Crediamo che tutti gli agricoltori del mondo debbano avere l’opportunità di promuovere i propri prodotti, definirne i prezzi in maniera autonoma e competere in modo equo nel mercato locale o globale.