Come far crescere un pero dal seme

Coltivare un pero dal seme

Se vuoi far crescere un pero dal seme, devi essere a conoscenza di alcune informazioni generali. Prima di tutto, i peri cresciuti dai semi (che non verranno innestati in futuro) molto probabilmente non produrranno frutti per i primi 7-10 anni della loro vita. Alcuni di loro potrebbero non produrre frutti per tutta la loro vita. In secondo luogo, i peri cresciuti dal seme sono molto più suscettibili alle malattie rispetto agli alberi propagati per innesto. Terzo, se pianti il ​​seme di pera di una varietà conosciuta, l’albero che crescerà da quel seme non produrrà pere della stessa varietà. Questi sono i 3 motivi per cui quasi tutti i coltivatori di frutta a scopo commerciale evitano di coltivare alberi dai semi e, invece, scelgono il metodo che sfrutta le piantine innestate. Gli alberi propagati per innesto entrano in fruttificazione molto prima, producendo frutti di una varietà uniforme (forma, dimensione, colore, ecc.). I portinnesti sono stati selezionati per sviluppare resistenza a determinate malattie.

Inoltre, la maggior parte dei peri non è autoimpollinante. Ciò significa che se non c’è nessun altro albero di pero di varietà compatibile nelle vicinanze (circa 25 m) del tuo giardino, probabilmente dovrai piantare almeno 2 alberi di varietà diverse e compatibili per raccogliere i frutti.

Tuttavia, la gioia di coltivare il nostro albero dal seme non ha eguali, quindi vediamo come si fa. Dobbiamo prima raccogliere 5-10 pere mature, preferibilmente di 2-3 varietà diverse. Tagliamo con cura le pere e raccogliamo i semi (cerca di non tagliare i semi con il coltello – i semi danneggiati non germoglieranno). Abbiamo bisogno di almeno 3 dozzine di semi perché -in media- solo 1 seme su 4 germinerà correttamente e riuscirà a svilupparsi in un giovane albero. Prima lasciamo asciugare i semi, quindi avvolgiamo con cura 2-3 semi in un asciugamano bagnato, la stessa procedura va ripetuta per gli altri semi. Mettiamo ogni asciugamano bagnato in un sacchetto di plastica opportunamente sigillato.

Da questo momento in poi ci sono diverse tecniche (stratificare i semi in frigo ecc.). Tuttavia, il modo più rapido e semplice è posizionare i sacchetti di plastica in un luogo buio e caldo o in un’incubatrice. Ogni 15-20 giorni, controlliamo attentamente se l’asciugamano è bagnato, se c’è una quantità e una circolazione d’aria adeguate all’interno del sacchetto di plastica e se si sono sviluppati dei germogli. Selezioniamo quindi solo i semi che hanno sviluppato un piccolo germoglio. Li piantiamo in piccoli vasi individuali contenenti una speciale miscela di terreno (terreno con sabbia di fiume e compost, ecc.). Dobbiamo piantare i semi superficialmente, a una profondità di 3 cm, e coprirli leggermente di terra. Quindi, posizioniamo i vasi a temperatura ambiente, vicino a un’ampia finestra, in modo che le piantine abbiano accesso a molta luce solare. La cosa più importante d’ora in poi è mantenere i vasi umidi ma non inzuppati (non irrigare eccessivamente). Potrebbe essere necessario controllare che i piccoli vasi abbiano un piccolo foro sul fondo per far defluire l’acqua.

Quando le piantine avranno raggiunto un’altezza di 50 cm, possiamo selezionare le 2-3 più vigorose e trapiantarle in un contenitore più grande o in una parte soleggiata del nostro giardino. La distanza di piantagione deve essere di almeno 7,5-9 m quando si piantano peri nel nostro cortile. Tieni presente che i peri cresciuti dai semi possono raggiungere anche un’altezza di 9 metri o più. Di conseguenza, dovremmo evitare i punti che presentano ostacoli fisici (ad esempio cavi di alimentazione).

  1. Informazioni sul pero
  2. Come far crescere un pero dal seme
  3. Coltivazione di peri in vaso
  4. Coltivazione a scopo commerciale di alberi di pero
  5. Condizioni climatiche del pero
  6. Requisiti e preparazione del suolo del pero
  7. Propagazione e impollinazione del pero
  8. Come piantare alberi di pero
  9. Fabbisogno idrico del pero
  10. Requisiti del fertilizzante del pero
  11. Potatura del pero
  12. Raccolta e resa del pero
  13. Parassiti e malattie del pero
  14. Domande e risposte sul pero

Questo articolo è anche disponibile nelle seguenti lingue: English Español Français Nederlands العربية Türkçe Português

La redazione di Wikifarmer
La redazione di Wikifarmer

Wikifarmer è una collaborazione a livello mondiale con la missione di responsabilizzare ed educare gli agricoltori di tutto il mondo. Crediamo che tutti gli agricoltori del mondo debbano avere l’opportunità di promuovere i propri prodotti, definirne i prezzi in maniera autonoma e competere in modo equo nel mercato locale o globale.