Riepilogo della guida alla coltivazione della lattuga

In poche parole, iniziamo a seminare al chiuso e trapiantare in campo o in serra nella maggior parte delle regioni dopo il primo gelo. Per la coltivazione di 1 ettaro occorrono 800-900 grammi di seme. Seminiamo i semi in semenzaio/vaso a una profondità di 0,4-0,5 cm e li mettiamo in una stanza con molta luce solare. Manteniamo il terreno umido. È importante riservare il terreno umido ma non irrigare eccessivamente perché i nostri semi probabilmente marciranno e non germoglieranno. Alcuni produttori induriscono le giovani piantine prima di trapiantarle nel campo. Trapiantiamo la lattuga in campo dopo l’ultima gelata. Scegliamo una zona con terreno ben drenato, privo di sassi e radici. Alcuni produttori seminano anche i semi di lattuga direttamente nel campo, ma questo metodo non è consigliato per temperature del suolo elevate. I semi di lattuga sono geneticamente programmati per andare in letargo al di sopra di una temperatura specifica.

Le piante di lattuga preferiscono molta luce solare e prosperano in terreni ricchi di azoto e humus. Nella maggior parte dei casi, piantiamo la lattuga, lasciando una distanza di 20-30 cm tra le piante e 50-60 cm tra le file. In un campo di 1 ettaro (10.000 mq), trapiantiamo circa 50.000 piante. Irrighiamo frequentemente. Tre settimane dopo il trapianto, possiamo aggiungere un fertilizzante che può aumentare lo sviluppo delle piante, anche se la lattuga non richiede un’esagerata fertilizzazione (chiedi a un agronomo locale autorizzato). Tuttavia, la lattuga è una coltura impegnativa in termini di attenzione e tempo da parte dell’agricoltore. Molti agricoltori monitorano il raccolto ogni giorno controllando l’umidità del suolo, i parassiti, le malattie e la salute generale del raccolto.

Nella maggior parte dei casi, raccogliamo 60 – 90 giorni dopo la semina, a seconda della varietà. È meglio tagliare la lattuga al mattino. La resa media è di 20-40 quintali per ettaro.

Requisiti del suolo della lattuga

La lattuga è una pianta che prospera in un terreno ricco di sostanze nutritive e ben drenato. È essenziale eseguire una corretta preparazione del campo prima di seminare i semi o trapiantare le giovani piantine. Gli agricoltori esperti riferiscono che è utile dissodare il terreno e applicare compost o letame ben decomposto di solito una settimana prima del trapianto o della semina diretta. Nella maggior parte dei casi, la lattuga preferisce un terreno fertile con un pH compreso tra 6 e 6,8. Per avere piante rigogliose e buoni raccolti, gli agricoltori preferiscono mantenere il terreno costantemente umido. I coltivatori devono eseguire un’analisi del suolo prima della semina. Si consiglia di consultare un agronomo locale autorizzato per formare un piano razionale di preparazione del campo.

Requisiti idrici della lattuga – Quando innaffiare la lattuga?

Le piante di lattuga hanno un apparato radicale poco profondo. Normalmente preferiscono sessioni di irrigazione più piccole ma più frequenti. Potrebbe essere necessario irrigare le piante di lattuga ogni giorno durante i caldi mesi estivi e magari creare zone d’ombra. Se non irrighiamo regolarmente le nostre piante durante questa stagione, le piante di lattuga soffriranno di calore e la bullonatura può essere un problema (la pianta inizia a produrre semi). Di conseguenza, le foglie di lattuga possono diventare amare. La bullonatura è generalmente irreversibile e i coltivatori non possono commercializzare quelle piante. La maggior parte degli agricoltori utilizza sistemi di irrigazione a pioggia o a goccia. Per mantenere il terreno costantemente umido, gli agricoltori possono applicare un sottile strato di pacciame sul terreno (chiedete al vostro agronomo locale autorizzato). Deviazioni improvvise nell’umidità del suolo deterioreranno la crescita della pianta.

Si consiglia vivamente di annaffiare le piante di lattuga al mattino presto o nel tardo pomeriggio. È essenziale evitare un’irrigazione eccessiva che potrebbe causare focolai di malattie e marciume radicale. Mantenere il terreno umido è la chiave per coltivare una lattuga sana.

Piantagione e spaziatura della lattuga – Tasso di semina e distanze di semina – Come si semina la lattuga?

In generale, le piante di lattuga hanno bisogno di un clima fresco per prosperare. Dovremmo concentrarci sul piantare semi nella finestra temporale appropriata, a seconda di quando vogliamo raccogliere.

A seconda della varietà, la lattuga può crescere a una temperatura compresa tra 7-18 °C. In determinate circostanze e con un trattamento speciale (ad esempio, creazione di ombra), la lattuga può crescere anche a 29 °C. Quando decidiamo di piantare la lattuga in primavera o in autunno, la posizione perfetta è una zona soleggiata. Al contrario, quando si decide di piantare a fine estate, la lattuga necessita di una sufficiente protezione dal sole, solitamente fornita dall’ombra. Quando il clima diventa più fresco, possiamo togliere le ombre e lasciare che le giovani piante ricevano la luce solare di cui hanno bisogno.

Possiamo seminare le nostre piante o trapiantarle. Nella semina diretta, piantiamo semi di lattuga in file, a una profondità di 0,6 cm. Inoltre, possiamo seminare spargendo i semi per una semina a file larghe. Nella maggior parte dei casi, gli agricoltori esperti affermano che le gelate primaverili e il caldo estivo danneggiano le loro piante. Per evitarlo, normalmente iniziano a coltivare le loro piante al chiuso. I coltivatori di solito iniziano a seminare indoor prima che inizino le gelate. Due settimane dopo il gelo, eseguono il trapianto all’aperto. La pianta di lattuga viene trapiantata con il suo blocco di terreno attaccato. Gli agricoltori possono seguire la stessa misura contro il caldo estivo. Durante la calura estiva, piantano semi di lattuga in casa. Quindi, quando il clima si fa più fresco, di solito li trapiantano all’aperto.

Per ottenere una buona crescita e massimizzare i loro raccolti, gli agricoltori possono prendere in considerazione di valutare i seguenti fattori.

  • Velocità di semina: 800-1000 gr di semi per ettaro
  • Numero di piante per ettaro: 50.000-60.000 piante
  • Lo spazio tra le file è 27-60 cm e lo spazio tra le piante nelle file è 18-30 cm
  • I semi di lattuga sono piccoli e richiedono una profondità di 0,6 cm
  • Possiamo usare il diradamento una volta che i semi sono germinati. Possiamo continuare a diradare finché non c’è spazio sufficiente tra le teste di lattuga. Uno schema comune è lasciare almeno 18 cm tra ogni pianta, ma questo dipende anche dalla varietà.
  • Gli agricoltori possono seminare altre piante tra le file di lattuga (consociazione). File di aglio possono aiutare nel controllo degli afidi, mentre il mais dolce o i piselli possono fornire ombra naturale.
  • Gli agricoltori possono consultare il loro agronomo locale autorizzato per programmare un piano di coltivazione adeguato.

Requisiti del fertilizzante della lattuga

È essenziale eseguire un’analisi del suolo prima di qualsiasi applicazione di fertilizzante. Non esistono due campi uguali, né nessuno può consigliarti sui requisiti di fertilizzanti senza conoscere la storia del raccolto del tuo campo e i risultati dell’analisi del suolo. In generale, la lattuga raggiunge rapidamente la maturità, quindi molti agricoltori fanno una sola applicazione di fertilizzante circa 20 giorni dopo il trapianto. In altri casi, la coltura di lattuga viene stabilita come coltura a rotazione tra alimentatori pesanti (ad esempio broccoli), quindi in questo caso potrebbero non applicare alcun fertilizzante. Tuttavia, questo metodo può comportare problemi con le malattie.

In generale, l’applicazione del fertilizzante avviene spesso tre settimane dopo che le piante sono state trapiantate nella loro posizione finale. In molte varietà, gli agricoltori lasciano che la lattuga cresca in altezza prima di applicare qualsiasi fertilizzante. Molti agricoltori utilizzano un fertilizzante ben bilanciato, costituito da nutrienti essenziali, come azoto (N), potassio (K) e fosforo (P), solitamente sotto forma di granuli. Gli agricoltori esperti affermano di applicare fertilizzanti granulari sotto forma di miscele 10-10-10 (NPK) o 5-5-5 (NPK). Possiamo applicare i granuli al terreno attorno alle piante di lattuga. I granuli non devono entrare in contatto con le giovani piante perché c’è il rischio di bruciarle. Dopo aver applicato i fertilizzanti, di solito è necessaria l’irrigazione.

In altri casi, gli agricoltori preferiscono utilizzare la fertirrigazione (iniezione di fertilizzanti idrosolubili nell’impianto di irrigazione a goccia). Si suggerisce di seguire le istruzioni del produttore prima di iniettare qualsiasi fertilizzante idrosolubile.

Infine, alcuni agricoltori applicano KNO3 ad una velocità di 200 kg per ettaro circa 35 giorni dopo il trapianto.

Gli agricoltori biologici possono applicare letame ben decomposto e arare il terreno due settimane prima della semina. Il letame biologico aiuta nel controllo delle erbe infestanti e preserva l’umidità del suolo.

Tuttavia, questi sono solo schemi comuni che gli agricoltori non dovrebbero seguire senza fare le proprie ricerche. Ogni campo è diverso e ha esigenze diverse. Puoi chiedere consiglio a un agronomo autorizzato dopo aver condotto un’analisi del suolo.

Parassiti e malattie della lattuga

È necessario conoscere i nemici delle nostre colture e formare in anticipo un approccio rispettoso dell’ambiente per affrontarli. Possiamo consultare un professionista locale autorizzato per un controllo adeguato riguardo ai parassiti e alle malattie della lattuga. I parassiti e le malattie più comuni della lattuga sono elencati di seguito.

Parassiti

  • Afidi. Sono uno dei nemici più comuni delle verdure a foglia. Adulti e ninfe si nutrono di succhi vegetali e attaccano anche steli, fiori e foglie.
  • Lumache. Le lumache amano sgranocchiare le foglie di lattuga, formando grandi buchi e quindi prodotti che non possono essere commercializzati. Se lasciamo che si riproducano liberamente, potrebbero distruggere l’intero raccolto in breve tempo.

Malattie

  • Muffa bianca. È una malattia fungina, nota anche come sclerotinia. Colpisce una grande varietà di specie vegetali, compresa la lattuga. Possiamo identificarlo guardando gli steli. Gli steli sembrano scoloriti e appassiti.
  • Marciume inferiore. È una malattia fungina che attacca principalmente le piante mature. È causato da Rhizoctonia solani.
  • Peronospora. È una malattia causata dalla Bremia lactucae, che provoca macchie necrotiche gialle sulle foglie più vecchie.

Controllo dei parassiti e delle malattie

Il modo migliore per controllare parassiti e malattie è sempre la prevenzione piuttosto che l’intervento. I coltivatori di lattuga devono prendere in considerazione le seguenti misure.

  • È necessario l’uso di sementi e piantine certificate.
  • L’uso di varietà resistenti alle malattie può prevenire l’insorgenza di malattie.
  • Incoraggiare i nemici naturali dei parassiti (come le coccinelle) può essere utile in alcuni casi. Chiedi al tuo agronomo locale autorizzato.
  • Le coperture delle file sono spesso utilizzate per proteggere le piante di lattuga dagli attacchi dei parassiti.
  • Le reti possono proteggere le nostre colture da vari parassiti.
  • Evitare l’applicazione eccessiva di fertilizzanti.
  • I metodi di controllo delle erbe infestanti e di rotazione delle colture possono essere applicati contro alcune malattie.
  • Le misure di controllo chimico sono consentite solo dopo aver consultato un agronomo locale autorizzato.

Raccolta della lattuga – Come e quando raccogliere la lattuga?

Come regola generale, dalla semina della lattuga fino alla raccolta possono intercorrere da 65 a 130 giorni (a seconda la varietà). Nella maggior parte dei casi, i coltivatori possono raccogliere la lattuga tra 30 e 70 giorni dopo il trapianto. Il momento giusto per la raccolta delle nostre piante dipende non solo dalle diverse varietà ma anche dalle condizioni locali (tempo, distanze di impianto, peso di mercato preferito, concimazione, ecc.).

Cose importanti sulla raccolta della lattuga:

  • Si raccomanda di evitare di raccogliere piante troppo mature. Le loro foglie hanno un sapore amaro, quindi si preferisce raccoglierle quando sono ancora giovani, poco prima della maturità.
  • La lattuga a foglia può essere raccolta rimuovendo le foglie esterne. Pertanto, le foglie interne (vicino al centro della pianta) possono continuare a crescere.
  • Dobbiamo controllare regolarmente il nostro campo, cercando piante pronte per la raccolta.
  • Il momento ideale per raccogliere la lattuga è la mattina molto presto prima che sorga il sole. Secondo alcuni coltivatori di lattuga, questo periodo è perfetto perché le piante di lattuga non sono esposte a un’intensa luce solare.
  • Dopo la raccolta, gli agricoltori conservano la lattuga in un luogo refrigerato.

Resa per ettaro della lattuga

La resa media di lattuga per ettaro è di 20-40 tonnellate. I coltivatori esperti di lattuga in aree con clima adeguato possono raccogliere 20-40 tonnellate per ettaro moltiplicate per 2-4 raccolti all’anno. Naturalmente, rese così elevate possono essere ottenute da agricoltori esperti dopo diversi anni di pratica.

Dai un’occhiata ai prezzi all’ingrosso e ai fornitori di lattuga

  1. 10 fatti interessanti sulla lattuga che probabilmente hai ignorato
  2. 12 Incredibili benefici per la salute derivanti dal consumo di lattuga
  3. Informazioni e usi della pianta di lattuga
  4. Come coltivare la lattuga – Guida completa alla coltivazione della lattuga dalla semina alla raccolta
  5. Prezzo lattuga al Kg

Questo articolo è anche disponibile nelle seguenti lingue: English Español Français Deutsch Nederlands हिन्दी العربية Türkçe 简体中文 Русский Ελληνικά Português Indonesia

I NOSTRI PARTNER

Collaboriamo con O.N.G., Università, e altre organizazzioni globali allo scopo di raggiungere una missone condivisa di sostenibilità e benessere sociale.