Come coltivare cavolfiore nell’orto?

Puoi coltivare il cavolfiore nel tuo cortile o in vaso, a condizione che i tuoi vasi abbiano almeno 45 cm di larghezza e altezza. Tuttavia, coltivare frutta e verdura in casa può essere rischioso. Ecco alcune cose che devi sapere.

  1. Il cavolfiore è considerato una pianta di stagioni fredde. Se li coltivi in ​​zone calde, saprai che molto probabilmente i capolini inizieranno a fiorire. Questa è, in generale, una situazione spiacevole, a meno che tu non preferisca finire con un ornamentale, invece di un ortaggio verde! Pertanto, non puoi coltivarli in aree con temperature superiori a 30 °C.
  2. Puoi piantare la tua piantina di cavolfiore sia in autunno che in primavera; tuttavia, il periodo migliore in molti casi è l’autunno per evitare le alte temperature di inizio estate. Per formare capolini fioriti, il cavolfiore ha idealmente bisogno di temperature vicine a 15-20°C. Le varietà tardive di cavolfiore potrebbero dover passare attraverso una procedura chiamata vernalizzazione per formare le teste. Ciò significa che devono essere esposti per alcune ore a temperature di 7-12°C. Le varietà precoci normalmente non hanno la stessa necessità.
  3. Il metodo più semplice per coltivare il cavolfiore è trapiantare le piantine che hai acquistato dal tuo vivaio locale. Puoi prendere in considerazione l’acquisto delle tue piante da un venditore legittimo per assicurarti che siano prive di malattie e piantarle direttamente nelle loro posizioni finali. Tutto quello che devi fare prima del trapianto è rimuovere eventuali erbacce, rocce o altri materiali indesiderati dal terreno. Puoi arare leggermente il terreno per migliorarne la consistenza. Puoi anche aggiungere del letame o del compost ben digerito per aumentare i nutrienti del terreno.
  4. Quindi, puoi trapiantare le piantine di cavolfiore direttamente nel terreno, mantenendo distanze di 20-50 cm tra le piante nella fila e 70-80 cm tra le file. È fondamentale piantare le piantine alla stessa profondità in cui erano nel vivaio. Dopo il trapianto, puoi irrigare immediatamente.
  5. In alternativa, potresti considerare di iniziare il tuo raccolto seminando i semi direttamente nel terreno. Puoi acquistare i tuoi semi da un venditore legittimo per assicurarti che siano privi di malattie e seminarli direttamente in file con una distanza media di 70-80 cm tra loro. Nella maggior parte dei casi, un buon periodo per iniziare a piantare è non oltre la fine dell’estate. Prima di piantare, è necessario rimuovere eventuali erbacce, rocce o altri materiali indesiderati dal terreno. Quindi, puoi ararlo per migliorarne la consistenza e l’aerazione. Potrebbe anche essere necessario aggiungere del letame o del compost ben decomposto per aumentare i nutrienti del terreno. Quindi, puoi scavare piccole buche e seminare 2-3 semi direttamente nel terreno a una profondità di 1 cm. In media, avrai bisogno di 1-1,5 grammi di semi per 10 metri quadrati. I semi di cavolfiore generalmente germinano meglio a una temperatura media di 26 °C. I semi di cavolfiore germogliano in circa 8-10 giorni. Dopo la germinazione, dovrai diradare le piante nel caso siano germogliate tutte, mantenendo solo le più sane in ogni posizione di semina. Le piante che infine conserverai dovrebbero essere a distanze di 20-50 cm l’una dall’altra.
  6. Il cavolfiore è sensibile alla siccità, poiché ne diminuisce la qualità della sua testa in modo significativo. Pertanto, dovrai fornire alle tue piante una quantità sufficiente di acqua. La maggior parte degli agricoltori da cortile irriga le proprie piante di cavolfiore fornendo piccole quantità di acqua a giorni alterni durante le prime fasi. Mantengono il terreno umido fino a quando i semi non germogliano e da allora ne aumentano la quantità. Tuttavia, durante le giornate calde, potrebbe essere necessario annaffiare una volta al giorno.
  7. Come metodo di fertilizzazione, tutto ciò di cui hai bisogno è del letame o del compost. Il letame che potresti aver integrato nel terreno prima di piantare sarà molto probabilmente sufficiente per l’intera stagione di crescita.
  8. Il tempo di raccolta dipende dalle condizioni ambientali e dalla varietà di cavolfiore. La maggior parte delle varietà di cavolfiore sono pronte per la raccolta 2-5 mesi (da 60 a 150 giorni) dopo il trapianto. Il momento giusto per raccogliere un cavolfiore per uso domestico è quando ha formato una testa compatta con un diametro medio di 18 cm o meno.
  1. Fatti veloci sul cavolfiore
  2. Informazioni sulla pianta del cavolfiore – Storia e usi
  3. Benefici per la salute e valore nutritivo del cavolfiore
  4. Come coltivare facilmente il cavolfiore a casa – Coltivazione del cavolfiore nel cortile
  5. Come coltivare il cavolfiore a scopo commerciale – Coltivazione commerciale di cavolfiore
  6. Vendita cavolfiori all’ingrosso

Questo articolo è anche disponibile nelle seguenti lingue: English Español Français Deutsch Nederlands हिन्दी العربية Türkçe 简体中文 Русский Ελληνικά Português

I NOSTRI PARTNER

Collaboriamo con O.N.G., Università, e altre organizazzioni globali allo scopo di raggiungere una missone condivisa di sostenibilità e benessere sociale.