Avviare un frutteto di noci

Coltivazione commerciale dell’albero di noce – Come coltivare il noce nero e inglese per legname o noci

Gli alberi di noce inglese e nero sono spesso inclusi negli elenchi con le prime 5 o 10 piante più redditizie da coltivare. Soprattutto il noce nero è ampiamente coltivato negli Stati Uniti per il suo legno di alta qualità, che può essere utilizzato in mobili, porte, interni di automobili e nell’industria delle armi. La coltivazione di noci nere per il legno (legname) può dare un reddito notevole dopo un paio di decenni. In molti casi, un tipico coltivatore di noci nere può avere varie fonti di reddito man mano che i noci maturano. Durante i primi anni dopo l’impianto del frutteto, l’agricoltore può guadagnare da cereali o altre colture che spesso vengono coltivate tra i noci. Alcuni anni dopo, l’agricoltore può iniziare a diradare alcuni alberi meno produttivi e venderli come legna. Circa 8-10 anni dopo l’insediamento del frutteto, gli alberi possono normalmente produrre noci e, alcuni anni dopo, l’agricoltore può iniziare a rimuovere grandi rami o alberi interi e rivenderli come legna. Tieni presente che solo determinate categorie di piante possono essere coltivate tra i noci, poiché questi ultimi producono sostanze tossiche per molte altre piante (pomodoro, patata, erba medica, mirtillo e molte altre).

Tuttavia, questi studi dichiarano che il noce è una pianta redditizia da coltivare assumendo che siano coltivato in condizioni climatiche ottimali. Non è così per tutte le regioni. Di conseguenza, la posizione è forse il parametro più importante quando si coltivano noci a scopo commerciale. L’albero prospera in determinate condizioni climatiche e tipi di terreno e deviare in modo significativo da questi requisiti costerà la produzione del coltivatore. In secondo luogo, gli alberi di noce non producono una resa molto buona di noci fino al 25° o 30° anno, anche con una gestione di alta qualità da parte di coltivatori esperti. Un coltivatore deve essere paziente e, naturalmente, proattivo per sostenere i costi dei primi anni senza aspettarsi un reddito notevole se nessuno dei precedenti si applica (consociazione di cereali, diradamento degli alberi, ecc.). A questo bisogna aggiungere che il noce (come molti altri alberi da frutto) ha una tendenza intrinseca all’alternanza (l’albero produce una resa molto buona in un anno e una resa bassa, se non nulla, nell’anno successivo). È convinzione generale che un albero di noce dia una buona resa solo per 2 o 3 anni ogni 5 anni.

In generale, la coltivazione di noci inglesi o neri per noci, legno o entrambi sono disciplinate all’incirca dalle stesse regole e principi, a parte per quanto riguarda la semina (distanze di impianto e numero di alberi per ettaro). Propagazione, Impollinazione, Irrigazione, Concimazione, Potatura e Disinfestazione sono molto importanti per la quantità e la qualità della produzione e rappresentano la maggior parte dei costi. Infine, la raccolta delle noci è una procedura che richiede molta manodopera se eseguita a mano. Nei frutteti di noci negli Stati Uniti, la raccolta viene effettuata tramite grandi trattori a scuotimento che si attaccano agli alberi e scuotono i rami in modo che i frutti possano cadere a terra, dove vengono raccolti e smistati.

  1. Informazioni sull’albero di noce
  2. Come far crescere l’albero di noce dalla noce?
  3. Avviare un frutteto di noci
  4. Requisiti climatici dell’albero di noce
  5. Propagazione e impollinazione degli alberi di noce inglese e nero
  6. Requisiti e preparazione del suolo per l’albero di noce
  7. Piantare alberi di noce
  8. Potatura e diradamento del noce
  9. Requisiti idrici dell’albero di noce
  10. Requisiti del fertilizzante per l’albero di noce
  11. Raccolta e rese dell’albero di noce
  12. Malattie e parassiti del noce
  13. Domande e risposte sull’albero di noce

Questo articolo è anche disponibile nelle seguenti lingue: English Español Français Nederlands العربية Türkçe Ελληνικά Português

La redazione di Wikifarmer
La redazione di Wikifarmer

Wikifarmer è una collaborazione a livello mondiale con la missione di responsabilizzare ed educare gli agricoltori di tutto il mondo. Crediamo che tutti gli agricoltori del mondo debbano avere l’opportunità di promuovere i propri prodotti, definirne i prezzi in maniera autonoma e competere in modo equo nel mercato locale o globale.