Alternanza di produzione dell’olivo

I coltivatori di olivi devono avere una buona conoscenza dell’alternanza perché influenzerà sicuramente la loro produzione. Il portamento alternato è la tendenza di alcuni alberi da frutto a produrre una resa molto maggiore della media in un anno e molto più bassa nell’anno successivo. Questo fenomeno è molto comune in molte specie di alberi da frutto e causa gravi problemi lavorativi ed economici perché la produzione non è la stessa (in termini di quantità) di anno in anno e, in molti casi, non può essere prevista dal coltivatore.

L’olivo è ampiamente conosciuto per la sua spiccata tendenza all’alternanza (a cadenza biennale), che incide pesantemente sulla resa dei frutti di anno in anno. La grande produzione nel primo anno rimuove la maggior parte dei carboidrati, componenti di azoto organico e altri nutrienti essenziali, rendendo le scorte non disponibili per produrre un nuovo raccolto nel secondo anno. Alcuni agricoltori ritengono di poter ridurre al minimo il fenomeno dell’alternanza fornendo agli olivi nutrienti in eccesso nel primo o nel secondo anno. Tuttavia, i ricercatori hanno dimostrato che la potatura estiva e l’irrigazione sofisticata sono alcuni dei metodi che hanno alcune possibilità di normalizzare parzialmente la produzione di olive.

  1. Informazioni sull’olivo
  2. Crescere gli olivi
  3. Le aziende olivicole sono redditizie?
  4. Alternanza di produzione dell’olivo
  5. Propagazione e impollinazione dell’olivo
  6. Clima dell’olivo – Requisiti termici
  7. Requisiti del suolo dell’olivo
  8. Piantare gli olivi
  9. Requisiti del fertilizzante dell’olivo
  10. Requisiti idrici dell’olivo
  11. Potatura dell’olivo
  12. Raccolta delle olive
  13. Malattie e parassiti dell’olivo
  14. Domande e risposte sull’Olivo

Questo articolo è anche disponibile nelle seguenti lingue: English Español Français Nederlands العربية Türkçe Ελληνικά Português

La redazione di Wikifarmer
La redazione di Wikifarmer

Wikifarmer è una collaborazione a livello mondiale con la missione di responsabilizzare ed educare gli agricoltori di tutto il mondo. Crediamo che tutti gli agricoltori del mondo debbano avere l’opportunità di promuovere i propri prodotti, definirne i prezzi in maniera autonoma e competere in modo equo nel mercato locale o globale.