Come allevamento e potare gli alberi di pistacchio

In generale gli alberi di pistacchio necessitano di meno potature rispetto ad altri alberi da frutto (meli, agrumi, ecc.) Tuttavia, valgono le stesse regole di potatura degli alberi da frutto. In poche parole, potiamo i giovani alberi durante la loro seconda primavera per determinarne la forma (scheletro della chioma). La forma è essenziale e può influenzare la quantità di produzione, la qualità e la facilità di raccolta o altre attività agricole. D’altra parte, potiamo alberi maturi per mantenere la loro forma e aprire la parte interna dell’albero, per migliorare l’aerazione e la penetrazione della luce solare. Potiamo anche alberi maturi per rimuovere rami rotti, deboli o malati e, naturalmente, per eliminare i polloni. Tutte le operazioni precedenti promuovono la produzione di frutta a lungo termine.

I giovani alberi di pistacchio vengono solitamente potati durante la loro seconda primavera in modo che possano finalmente sopportare grandi raccolti facilmente raccoglibili. Possiamo gestire la forma corretta inclinando la parte superiore dell’albero una volta che il rampollo (la parte superiore dell’albero che è stata innestata come portainnesto) raggiunge un’altezza di 1 metro. Questo ribaltamento promuoverà la comparsa di 3-4 rami primari da questo punto. Questi verranno selezionati come rami primari dell’albero. Formeranno lo scheletro di base dell’albero e, quindi, non devono incrociarsi. Quindi incliniamo ciascuno dei rami primari quando raggiungono una lunghezza di 38 cm. Ciò favorisce la crescita di rami secondari da ciascun ramo primario, che rovesceremo anch’essi quando raggiungeranno una lunghezza di 63 cm.

In generale, la potatura di un pistacchio sano e maturo dovrebbe essere leggera (rimuovere al massimo il 10-15% della chioma dell’albero) perché è stato riscontrato che potature severe (più del 30% della chioma) aumentano la percentuale di frutti chiusi. Tuttavia, dovremmo potare in modo severo alberi molto deboli. La potatura dovrebbe essere generalmente effettuata durante la fine dell’inverno – l’inizio della primavera e sicuramente quando l’albero è ancora dormiente. Durante l’estate, possiamo rimuovere i giovani germogli, aventi una lunghezza di 75 cm o più, per evitare che possano piegarsi verso il basso. L’angolo di ripresa desiderato è di circa 45 gradi. Questa operazione favorisce la vegetazione laterale e accelera lo sviluppo dello scheletro della chioma. La parte interna della chioma degli alberi dovrebbe essere mantenuta aperta per avere accesso a molta luce solare. La luce solare è necessaria per la formazione dei boccioli dei fiori e quindi è proporzionata alla produzione. Dopo aver creato lo scheletro di base della corona dell’albero, è consentita solo una potatura leggera. Generalmente tagliamo i rami di 1 anno a 50 cm. Ricorda che negli alberi maturi di 15 anni e più vecchi, le parti fruttifere sono sempre nella metà superiore della chioma. Di conseguenza, la potatura degli arti superiori deve essere limitata.

I pistacchi maschi di solito non vengono potati. Normalmente raggiungono un’altezza maggiore rispetto agli alberi femmina, perché in questo modo viene facilitata l’impollinazione degli alberi di pistacchio. Infine, potiamo gli alberi maschi solo quando ostacolano la crescita delle femmine, quando complicano la raccolta e quando cerchiamo di ritardarne la fioritura.

  1. Informazioni sull’albero di pistacchio
  2. Come coltivare l’albero di pistacchio dal seme
  3. Avviare un frutteto di alberi di pistacchio
  4. Condizioni di crescita dell’albero di pistacchio
  5. Propagazione e impollinazione del pistacchio
  6. Condizioni e preparazione del terreno del pistacchio
  7. Piantare alberi di pistacchio
  8. Allevamento e potatura del pistacchio
  9. Requisiti idrici dell’albero di pistacchio
  10. Raccolta e resa del pistacchio
  11. Malattie e parassiti del pistacchio
  12. Domande e risposte sull’albero del pistacchio
  13. Vendita Pistacchio all’ingrosso

Questo articolo è anche disponibile nelle seguenti lingue: English Español Français Deutsch Nederlands العربية Türkçe 简体中文 Português

I NOSTRI PARTNER

Collaboriamo con O.N.G., Università, e altre organizazzioni globali allo scopo di raggiungere una missone condivisa di sostenibilità e benessere sociale.